POLIZZA VITA: IL PRODOTTO PREFERITO DAI RISPARMIATORI SAGGI E PRUDENTI

POLIZZA VITA: IL PRODOTTO PREFERITO DAI RISPARMIATORI SAGGI E PRUDENTI

In questi giorni, mentre ero alla ricerca di materiale per un post da pubblicare sulla Pagina professionale di FB, mi è capitato un articolo di un paio di anni fa che analizzava i profili dei risparmiatori italiani. La pandemia ha cambiato un po di cose, ma quei profili restano attualissimi ed evidenziano come la polizza vita sia il prodotto perfetto per i risparmiatori prudenti: un invito a nozze, praticamente, per chi (come il sottoscritto) di mestiere la l’Ispettore Principale in una nota Compagnia Assicurativa.

  • Parsimoniosi
  • Edonisti
  • Audaci
  • Prudenti

sono questi i quattro profili di risparmiatori italiani emersi dall’indagine di SWG per CNP Partners, condotta tra il 21 e il 29 maggio 2019 e che vi invito ad andare a leggere nel dettaglio. 

PARSIMONIOSI: sono persone che vivono in una situazione economica incerta, nutrono preoccupazione per il proprio futuro e quello della propria famiglia e fanno molta attenzione ai risparmi e alla pianificazione finanziaria. Mettono da parte anche il più piccolo guadagno e pianificano tutto con anticipo per evitare imprevisti. Le forme di investimento predilette da questa categoria sono: 

  • conto corrente (posseduto dall’88%)
  • Immobili (34%)
  •  Assicurazioni sulla vita (26%)
  • fondi pensioni (24%)
  • buoni postali (23%).

In merito alle assicurazioni possedute personalmente, quella sulla vita è la polizza che va per la maggiore, scelta dal 42%, seguita dalla polizza casa (35%), polizza infortuni (23%), polizza salute (17%), polizze a protezione del mutuo (9%). Solo l’8% invece sceglie i PIR, i Piani Individuali di Risparmio (PIR), introdotti nel 2017, che altro non sono che contenitori fiscali dove si possono collocare diverse tipologie di strumento finanziario (azioni, obbligazioni, derivati, ecc.).

  • Alla domanda, se lei oggi decidesse di sottoscrivere una polizza assicurativa a protezione della vita o dello stile di vita a chi si rivolgerebbe,
  • il 43% indica una compagnia assicurativa
  • il 24% ad una banca
  • il 15% ad un consulente (pari merito con le poste)
  • il 3% da un broker

Acquistare polizze assicurative on line invece è del tutto OUT per il 62% degli intervistati, contro il 21% che in tal caso sceglierebbe Amazon o Google per sottoscrivere/acquistare una polizza assicurativa a protezione della vita o dello stile di vita. Quindi, se qualche genio del mondo assicurativo, pensa di chiudere gli uffici per risparmiare sugli affitti e vendere polizze al telefono, ha decisamente sbagliato previsione.

  • EDONISTI: non prestano particolare attenzione ai loro risparmi e alla pianificazione finanziaria e non avvertono il bisogno di protezione, perciò sottoscrivono investimenti/polizze assicurative perché costano poco e perché gli vengono proposte. Solo 2 su 10 si affidano a consulenti finanziari e per prodotti di investimento e/o assicurativi sono disposti a spendere fino a 300 €. Tra le forme di assicurazione posseduta, a scegliere quella vita sono il 34% di tali risparmiatori, che hanno comprato le polizze presso compagnie di assicurazione (48%), banche (41%) e consulenti finanziari (11%)

 

  • AUDACI : ossia amanti del rischio (o, almeno, disposti a correre un certo rischio al fine di aumentare le probabilità di guadagno). Il 45% di questa categoria ha dichiarato di vivere una situazione economica soddisfacente e si aspetta di migliorarla ancora in futuro; questi scelgono o hanno scelto una polizza casa e anche per loro la stipula dell’assicurazione è avvenuta tramite una compagnia (44%), una banca (41%) e un consulente (16%).

Inoltre, dice la ricerca, il 39% dei risparmiatori audaci ha un consulente finanziario per consiglio e supporto nelle scelte di investimento. Questo dimostra che la “cultura” in questo caso finanziaria porta alla decisione di farsi affiancare da un professionista.

  • PRUDENTI: persone che hanno già costruito una famiglia e che vivono una situazione economica soddisfacente e stabile; prestano molta attenzione alla pianificazione finanziaria ritenendosi degli investitori saggi.

I risparmiatori prudenti possiedono prodotti finanziari perché ilrendimento è tendenzialmente migliore e perché non hanno orizzonti temporali brevissimi. Poi, per preservare il capitale e per garantirsi una vecchiaia serena, un’istruzione e la realizzazione dei progetti futuri per i propri figli, il 52% di essi sceglie un’assicurazione sulla vita ed il 47% si affida al consulente di fiducia.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.